Prima di Partire

Prima di Partire

Prima di partire, la Thailandia è detta anche il paese dei sorrisi proprio per via della propensione al sorriso e alla serenità d’animo della gente locale. Qui troverete molto più di un’impersonale guida turistica, siccome tratteremo l’argomento, attingendo da tante esperienze di viaggio fatte da persone come voi ma prima di voi che hanno già visitato la Thailandia o che vivono in Thailandia e che quindi la conoscono bene. Tratteremo del viaggio in Thailandia in modo riassuntivo ma al contempo disinvolto tentando di mettere in guardia anche il turista più inesperto e garantirgli una bussola di viaggio lungo tutto il suo tour è bene dunque cominciare ancor prima del viaggio e cioè dai preparativi. A tal proposito consideriamo le stagioni, il clima in Thailandia è tropicale di tipo monsonico con tre stagioni. Secondo la stagione varierà anche il prezzo del biglietto aereo e i costi riguardanti le principali località turistiche della Thailandia. Sempre per quanto riguarda la preparazione del viaggio è consigliabile prenotare l’albergo direttamente dall’italia per evitare di trovarsi nella spiacevole condizione di pagare prezzi maggiorati per le camere, data la situazione di necessità una volta sul luogo o ancor peggio non trovar posto negli alberghi migliori causa magari l’alta stagione (Novembre-Aprile). Riguardo alle regole di buona educazione segnalo le seguenti: E’ consigliabile in Thailandia portare rispetto nei confronti della famiglia Reale cui i Thailandesi sono affezionatissimi, sono sgradite anche le semplici critiche. Sullo skytrain e sugli altri mezzi pubblici far sedere gli anziani e bambini qualora non ci sia posto poiché la cosa è avvertita con maggiore importanza rispetto a quanto lo sia da noi.

Occupiamoci quindi di un po d’informazioni generali:
In valigia qualunque sia la stagione mettete solo abiti estivi quali pantaloncini, t-shirt leggere, etc… Poiché lì indipendentemente dalle piogge il clima è equatoriale. La differenza di fuso orario rispetto all’italia varia tra le 5 e le 6 ore secondo l’ora legale. La valuta locale è il Baht Thailandese. Non è necessario il visto fino ai 30 giorni di permanenza. Per un periodo superiore si può ottenere un visto turistico della validità fino a 90 giorni. La lingua ufficiale è il Thailandese ma l’inglese è capito e parlato ovunque. Per chi si rechi nelle località turistiche, non è richiesta alcuna vaccinazione. Il prefisso per la Thailandia è 0066 per chi chiama dall’estero. Il voltaggio della corrente va tra i 200 e 240 volt. L’anno locale in Thailandia è il 2560 (anno occidentale 2017) naturalmente conoscono anche l’anno attuale secondo il conteggio nel resto del mondo. I bancomat sono chiamati “automatic machines” e ve ne sono parecchi lungo tutte le principali strade. Conviene prelevare i soldi tramite Bancomat ma attualmente hanno inserito una tassa che può variare da 150 a 200 Bath di costi aggiuntivi sulle singole transazioni allo sportello e il cambio è fatto dalla nostra banca in Italia. Infine attenti alle droghe, perché nonostante i turisti siano sempre trattati con riguardo, su questo versante anche per una semplice “canna” si finiscono in galera sia la polizia sia le leggi sono molto severe.
Infine molto importante: I dentisti sono rinomati per la loro professionalità e i prezzi sono veramente economici rispetto all’italia.