Visto per la Thailandia

Visto per la Thailandia

Arrivo in Thailandia senza ” Visto “

Il V.O.A. (abbreviazione di Visa on Arrival, quindi “visto all’arrivo” in Thailandia) è il visto più comune per i turisti italiani, esso consiste in un periodo di 30 gg di permesso a permanere sul territorio Thailandese all’arrivo da un Paese estero (es. dall’Italia) e senza la necessità di assolvere nessuna formalità o richiedere alcun tipo di visto per recarsi in Thailandia. Quindi tutti i turisti italiani che intendono visitare la Thailandia per un periodo uguale o inferiore ai 30 gg non necessiteranno di alcun visto e saranno liberi quindi di prendere l’aereo per la Thailandia senza alcuna preoccupazione burocratica. Per ulteriori informazioni sulla permanenza concessa su territorio Thailandese agli altri cittadini stranieri consultare la tabella generale di permanenza con il V.O.A in Thailandia (giorni concessi all’arrivo per molti Paesi dai 14 ai 90). Tutti i paesi che non sono inclusi nella lista, devono richiedere il visto (o piu’ visti ) Turistico presso Ambasciate e Consolati Thai nel Paese d’origine prima di entrare in Thailandia.

NB: Con la nuova normativa in vigore dal 1° Settembre 2016 chi attraversa il confine via terra verranno concessi 30 giorni ma si potrà solamente recare 2 volte nell’arco dell’anno, a differenza per chi decide di viaggiare in aereo non ci saranno limitazioni. Saranno comunque permesse permanenze superiori acquisendo un Visto ( o più visti ) presso i Consolati e le Ambasciate Thai sia esso Turistico o Non-Immigrant.

I cittadini dei seguenti paesi possono entrare in Thailandia senza visto.

Nazione e Giorni

Australia : Commonwealth of Australia 30
Arabia Saudita : Kingdom of Saudi Arabia 15
Andorra : Principality of Andorra 15
Argentina : Republic of Argentina 90
Austria : Republic of Austria 30
Bulgaria : Republic of Bulgaria 15
Birmania : Republic of the Union of Myanmar 14
Bahrain : State of Bahrain 30
Belgio : Kingdom of Belgium 30
Bhutan : Kingdom of Bhutan 15
Brasile : Federative Republic of Brazil 90
Brunei : Brunei Darussalam 30
Corea (South) : Republic of Korea 90
Canada : 30
Chile : Republic of Chile 90
Cina : People’s Republic of China 15
Cipro : Republic of Cyprus 15
Cecoslovacchia : Czech Republic 30
Danimarca : Kingdom of Denmark 30
Estonia : Republic of Estonia 30
Emirati Arabi Uniti : United Arab Emirates 30
Filippine : Republic of the Philippines 30
Fillandia : Republic of Finland 30
Francia : French Republic 30
Germania : Federal Republic of Germany 30
Giappone : State of Japan 30
Grecia : Hellenic Republic 30
Hong Kong : Republic of China 30
India : Republic of India 15
Indonesia : Republic of Indonesia 30
Islanda : Republic of Iceland 30
Irlanda : Republic of Ireland 30
Israele : State of Israel 30
Italia : Republic of Italy 30
Kazakhstan : Republic of Kazakhstan 15
Kuwait : State of Kuwait 30
Laos : Democratic People’s Republic of Laos 30
Lettonia : Republic of Latvia 15
Liechtenstein : Principality of Liechtenstein 30
Lithuania : Republic of Lithuania 15
Lussenburgo : Grand Duchy of Luxembourg 30
Mongolia : 30
Macao : Macao Special Administrative Region of the People’s Republic of China 30
Monaco : Principality of Monaco 30
Malesia : 30
Malta : Republic of Malta 15
Mauritius : Republic of Mauritius 15
Maldive : Republic of Maldives 15
Nuova Zelanda : Kingdom of New Zeland 30
Oman : Sultanate of Oman 30
Paesi Bassi : Kingdom of the Netherlands 30
Perù : Republic of Peru 90
Papua Nuova Guinea : Indipendent State of Papua New Guinea 15
Polonia : Republic of Poland 15
Portogallo : Republic of Portugal 30
Qatar : State of Qatar 30
Romania : 15
Russia : Russian Federation 30
Regno Unito : United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland 30
Singapore : Republic of Singapore 30
San Marino : Most Serene Republic of San Marino 15
Slovacchia : Slovak Republic 30
Slovenia : Republic of Slovenia 30
Sudafrica : Republic of South Africa 30
Stati Uniti d’America : United States of America 30
Spagna : Kingdom of Spain 30
Svezia : Kingdom of Sweden 30
Svizzera : Swiss Confederation 30
Taiwan : Republic of China 15
Turchia : Republic of Turkey 30
Ucraina : 15
Vietnam : Socialist Republic of Vietnam 30

Visto Turistico in Thailandia.
Questo visto viene rilasciato ai richiedenti i quali desiderino visitare il Regno per il solo scopo turistico. Il richiedente non potrà in nessun caso lavorare od aprire un’attività con questo tipo di visto (o più visti) a meno ché quest’ ultimo non venga convertito in un visto “Non-Immigrant B” dalla competente autorità, in questo caso l’Ufficio Immigrazione. Il visto (o i visti) turistico in Thailandia è valido solo per 60 gg. può comunque essere esteso di ulteriori 30 gg recandosi al più vicino Ufficio Immigrazione, l’attuale tassa richiesta è di 1,900 Bath.

Requisiti:
Passaporto o documento di viaggio che abbia una validità non inferiore i 6 mesi, modulo di richiesta debitamente compilato e firmato, una foto recente formato passaporto (4 x 6 cm). Prenotazione aerea in qualche isolato caso dimostrare di essere in grado di poter spendere 20,000 Bath per persona o 40,000 Bath per famiglia. Gli ufficiali Consolari si riservano il diritto di poter chiedere più documenti. Il costo del visto o di ciascuno dei visti turistici per la Thailandia è attualmente 1,000 Bath o poco più dell’equivalente se pagato in valuta straniera.
Notizia importante: I titolari dei seguenti Passaporti India, Pakistan, Bangladesh, Sri Lanka, Nepal, Siria, Iraq, Iran, Libano, Sudan, Algeria, Libia, Yemen, Egitto e Palestina, devono richiedere il visto o i visti nelle Ambasciate/Consolati Thai del loro paese d’origine o comunque dove abbiano la residenza definitiva.

Modulo richiesta visto Ambasciata di Vientiane “Laos” in formato PDF : salva file
Modulo richiesta visto Ambasciata di Phnom Penh “Cambogia”in formato PDF: salva file
Modulo richiesta visto Ambasciate in Italia “Venezia, Milano, Torino, Genova, Roma, Napoli, Catania” in formato PDF: salva file

Dal 13 /11 /2015 entra in vigore la nuova normativa riguardo il visto Turistico non sarà più possibile richiedere visti turistici Doppia Entrata e Tripla Entrata.

Vi sono due tipologie di visto:

TR1 (Singolo)
Ingresso singolo:
– da utilizzare entro 3 mesi dalla data di rilascio
– dà diritto a 2 mesi di soggiorno dalla data di entrata nel Paese
*Recandosi presso un ufficio immigrazione è possibile ottenere a pagamento un’estensione di 30 gg
Prezzo: € 30

TR METV (Multiplo)
Ingressi multipli:
– Da utilizzare entro 6 mesi dalla data del rilascio
– Da diritto a 60 gg di permanenza a partire da ogni entrata nel paese
ATTENZIONE: presentare oltre alla documentazione base anche:
* Documento bancario dimostrante il deposito minimo in banca di € 6,000 oppure una busta paga.
* Volo A/R.
* Prenotazione alberghiera oppure contratto di locazione.
* Per i cittadini stranieri è necessario inoltre presentare un documento di identità valido al momento del rilascio del visto.
Prezzo: € 159

Thailandia ” Visa Run “
Visa Run verso il paese più vicino rispetto dove vi trovate in Thailandia, ogni qualvolta il vostro permesso di rimanere in Thailandia scade, si deve lasciare il paese e rientrarvi la definizione di Visa Run calza a puntino, in pratica consiste nel raggiungere il paese straniero più vicino attraversarne il confine ed immediatamente tornare in Thailandia, per esempio molti turisti che permangono più di 30 gg a Phuket normalmente si recano a Ranong, città Thailandese di confine con il Myanmar, una volta giunti al porto di Ranong (Victoria Point). Sarete in pratica liberi di raggiungere il paese che crederete più idoneo per voi via aerea o via terra. Tra i servizi di Pattaya Thailandia potrete trovare il servizio più adatto a voi, ricordate comunque che mediante la nostra e-mail potete lanciare il vostro grido d’aiuto… faremo del nostro meglio per aiutare e consigliare. Nel caso necessitaste di un visto (o di più visti successivi) per la Thailandia dovrete allora recarvi presso un Ambasciata o Consolato Thai del paese che sceglierete e richiedere un visto Turistico (o più visti successivi) oppure un Non-Immigrant (se ne avete i requisiti) personalmente noi suggeriamo Kuala Lumpur, Penang o Vientiane ( Laos) Dal 1° di Novembre 2013 con la nuova normativa è stata regolamentata ovvero al confine verranno rilasciati 30 gg al posto dei 15 della vecchia normativa mediante Visa Run, questo a meno che non si rientri con un visto Turistico o Non-Immigrant, per vostra informazione le Ambasciate e Consolati Thai dei paesi limitrofi, hanno già ricevuto ordine di limitare il rilascio dei visti, partendo dal numero delle entrate per chi avesse pianificato una vacanza un po più lunghetta, si consiglia di non partire dall’Italia senza visto.

Overstay in Thailandia.
Oltre il periodo di permanenza concesso, il massimo consentito dalla legge da pagare per Overstay è 20,000 Bath, questo sebbene recentemente la multa giornaliere sia stata aumentata da 200 a 500 Bath. I bambini stranieri sono soggetti al pagamento della multa per Overstay solo se superano i 7 anni di età. E possibile in effetti risolvere un periodo anche lungo (ricordate il tetto massimo di 20,000 Bath) all’aeroporto o comunque al posto di confine, perché è come se vi foste costituiti, fate però attenzione che se per qualche motivo siete sorpresi dagli agenti prima di arrivare in frontiera, sarete arrestati ed addirittura deportati ed aggiunti alle persone non gradite, una lista nera in poche parole. L’attuale multa per Overstay è di 500 Bath al giorno, quindi 2 gg. 1,000 Bath, 3 gg. 1,500 Bath ecc. Pagare la multa è facile, quando passerete attraverso il controllo dell’Immigrazione, loro si accorgeranno (meglio se lo fate notare voi) che siete in Overstay e vi porteranno in un ufficio per espletare il pagamento della multa, questo normalmente non dura più di 5 minuti. Le multe possono essere anche pagate anticipatamente presso una stazione dell’Immigrazione, non verrete arrestati se vi costituite, non preoccupatevi dunque. Stare in Overstay più volte consecutive, anche pochi giorni, può costarvi la black list ed un bel timbro rosso con divieto di ritorno in Thailandia, non rischiate quindi!

PS: Vedi nuove regole Qverstay.

Visto ” Non-immigrant “
Requisiti per il rilascio del visto (o dei visti) Non-Immigrant, uno straniero/a chiede gli/le venga rilasciato un visto per la Thailandia (o più visti successivi) Non-Immigrant quando intende stare o lavorare in Thailandia. Questo visto si divide in diverse categorie: visto (o più visti) Diplomatico (D) per quelli che lavorano alle dipendenze di un ambasciata, visto (o più visti) Business (B) oppure il Mass Media (M) per accreditati rappresentanti della stampa, visto (o più visti) Familiare o Pensionati (O), visto (o più visti) Esperti (EX) riservato per quelli con esperienze particolari in specifici settori, visto (o piu’ visti) per Investitori (IM) per stranieri che intendano costituire una Company sotto la “Board Of Investment BOI”, visto (o piu’ visti) per motivi di Studio (ED) per studenti ed insegnanti, visto (o piu’ visti) Ufficiale (F), per visite di origine Ufficiale che coinvolgano il Governo Thailandese, Investimento di Capitali (IM), per investimenti (con l’apporto dei Ministeri e Dipartimenti di competenza), (R) Lavoro Missionario (RS) Ricerche scientifiche o training o studio in un Istituto Educazionale del regno (S) Partecipazione ad un evento sportivo ufficialmente riconosciuto i  più comuni sono comunque il Non-Immigrant O ed il Non-Immigrant B.

PS: Per il rilascio di visti Non-Immigrant O è consigliabile la richiesta presso Ambasciate e Consolati Thai nel Paese d’ origine, in quanto abbiamo avuto notizia che da dopo il primo Ottobre 2006 sara’ molto difficile l’ottenimento in paesi limitrofi la Thailandia.

Visto ” Non-Immigrant ED “
Con la vostra lettera di accettazione rilasciata da una Scuola in Thailandia oppure Università Thai, sarete in grado di ottenere un visto “Non-Immigrant ED” richiedibile presso Ambasciate e Consolati Thai sul Territorio Nazionale, Roma, Napoli, per il Centro-Sud, Milano, Torino, Genova per il Nord. Questo visto vi permetterà di rimanere in Thailandia poi con un documento fornito dalla scuola, sarà possibile estendere la permanenza di ulteriori 90 gg. recandosi all’Ufficio Immigrazione locale.

NB: Alcune variazioni sui visti ED Visa.
Il costo dell’estensione “Non-Immigrant ED” è di 1900 Bath per 90 gg, ma dal 13/01/2015 ci sono alcune variazioni per quelli che utilizzano l’ufficio immigrazione di Pattaya, alla scadenza dei 90 gg viene rilasciato un timbro di soli 15 gg al prezzo di 1.900 Bath. Dopo che l’ufficiale ha verificato la presenza a scuola del titolare del visto, gli verrà prorogato di altri 75 gg. Se invece il titolare del visto decide di pagare 5000 Bath direttamente alla scuola la quale consegnerà i documenti all’immigrazione dove riceverà il timbro di 90 gg. Ma il giorno dopo il titolare si dovrà recare all’immigrazione per ritirare il passaporto.
NB: Alla fine dell corso se sarete interessati a continuare gli studi basterà riconfermare la scuola pagando la retta così potrete nuovamente richiedere la documentazione e recarsi ad una ambasciata per ottenere nuovamente il visto Non-Immigrant ED.

1. Per scopo educativo presso:
1.1 Università Governative
Documenti richiesti:
Una lettera ufficiale con formale richiesta di rilascio del visto al richiedente (con fotocopia del passaporto).
1.2 Università Private
Documenti richiesti:
Una lettera ufficiale con formale richiesta di rilascio del visto al richiedente (con fotocopia del passaporto). Documenti di registrazione dell’Università e lettera del Rettore  antistante la nomina.
1.3 Scuola Internazionale
Documenti richiesti:
Una lettera ufficiale con formale richiesta di rilascio del visto al richiedente (con fotocopia del passaporto). Documenti di registrazione della scuola, lettera dell’ amministratore antistante la nomina o licenza.
1.4 Scuole Governative
Documenti richiesti:
Una lettera ufficiale con formale richiesta di rilascio del visto al richiedente (con fotocopia del passaporto).
1.5 Scuole Private
Documenti richiesti:
Una lettera ufficiale con formale richiesta di rilascio del visto al richiedente (con fotocopia del passaporto). Documenti di registrazione della scuola, lettera dell’ amministratore  antistante la nomina o licenza.
2 Richiesta di Lavoro come insegnante presso:
2.1 Università Governative
Documenti richiesti:
Una lettera ufficiale con formale richiesta di rilascio del visto al richiedente (con fotocopia del passaporto). Lettera di assunzione, richiesta di permesso di lavoro in accordo con la sezione.
2.2 Università Private
Documenti richiesti:
Una lettera ufficiale con formale richiesta di rilascio del visto al richiedente (con fotocopia del passaporto). Lettera di assunzione e contratto d’assunzione. Diploma o CV del richiedente. Documenti di registrazione dell’Università e lettera del Rettore antistante la nomina, richiesta di permesso di lavoro in accordo con la sezione.
2.3 Scuola Internazionale
Documenti richiesti:
Una lettera ufficiale con formale richiesta di rilascio del visto al richiedente (con fotocopia del passaporto). Lettera di assunzione e contratto d’assunzione. Diploma o CV del richiedente, lettera dell’ amministratore antistante la nomina o licenza richiesta di permesso di lavoro in accordo con la sezione.
2.4 Scuole Governative
Documenti richiesti:
Una lettera ufficiale con formale richiesta di rilascio del visto al richiedente (con fotocopia del passaporto). Lettera di assunzione, richiesta di permesso di lavoro in accordo con la sezione.
2.5 Scuole Private
Documenti richiesti:
Una lettera ufficiale con formale richiesta di rilascio del visto al richiedente (con fotocopia del passaporto). Lettera di assunzione e contratto d’assunzione. Diploma o CV del richiedente. Documenti di registrazione della scuola, lettera dell’ amministratore antistante la nomina o licenza.. richiesta di permesso di lavoro in accordo con la sezione.

Visto ” Non-Immigrant O ” (Familiare)
Documentazione da allegare alla domanda per l’ottenimento del visto o dei visti Non-Immigrant per una permanenza di 90 gg in Thailandia.
Per i cittadini italiani:
1.1 Un formulario di richiesta del visto
1.2 Due fototessera a colori recenti.
1.3 Passaporto con validità superiore a 6 mesi + fotocopia delle pagine da 1 a 3 e della pagina del rinnovo.
1.4 Prenotazione del volo o biglietto aereo A/R + una fotocopia
1.5 Certificato di matrimonio + una fotocopia
1.6 Fotocopia del passaporto del coniuge
1.7 Fotocopia della carta d’identità o stato di famiglia del coniuge
1.8 Nel caso di minorenne, i documenti in più da allegare sono:
– Certificato di nascita + una fotocopia
– Certificato di matrimonio dei genitori + una fotocopia per i cittadini stranieri residenti in Italia.
Documenti da allegare:
– Permesso di soggiorno originale + una fotocopia
– Certificato di residenza + una fotocopia
– Altri documenti necessari su richiesta.

Visto ” Non-Immigrant B ” (Affari)
Documentazione da allegare alla domanda per l’ottenimento del visto. Non-Immigrant per una permanenza di 90 gg in Thailandia.
Per i cittadini italiani:
1.1 Un formulario di richiesta del visto
1.2 Due fototessera recenti a colori
1.3 Il passaporto con validità non inferiore a 6 mesi + una fotocopia delle pagine da 1 a 3 e della pagina del rinnovo
1.4 La prenotazione del volo o il biglietto aereo A/R + una fotocopia
1.5 Una lettera di richiesta dalla ditta Italiana all’Ambasciata
1.6 Una lettera di richiesta dalla ditta Thailandese all’Ambasciata
1.7 Nel caso in cui i richiedenti fossero proprietari o soci di una ditta in Thailandia, i documenti in più da allegare sono:
– La registrazione della ditta presso la Camera di Commercio thailandese una fotocopia autenticata dall’ufficio competente.
– Il permesso di lavoro + una fotocopia
Per i cittadini stranieri residenti in Italia, occorre allegare anche i seguenti documenti:
– Il permesso di soggiorno originale + una fotocopia.
– La prenotazione dell’albergo in Thailandia.
– Il certificato di residenza.
– Altri documenti necessari su richiesta.

Visto ” Non-Immigrant O – A “
Per pensionati che intendano risiedere in Thailandia:
1. Requisiti per i richiedenti:
1.1 E’ necessario essere stranieri e aver compiuto 50 anni o avere più di 50 anni (al momento della presentazione della domanda).
1.2 E’ necessario essere persone a cui non sia proibito l’ingresso nel Regno.
1.3 E’ necessario avere una fedina penale pulita per quanto riguarda la sicurezza della Thailandia e del suo paese di nazionalità o di residenza.
1.4 E’ necessario avere la cittadinanza o la residenza nel paese in cui la domanda viene presentata.
1.5 I richiedenti non devono avere malattie proibitive come da Regolamento Ministeriale n. 14 (B.E. 2535).
1.6 I richiedenti non devono avere il permesso di lavorare in Thailandia.
Documenti per la domanda del visto (o dei visti).
2.1 Passaporto valido per un periodo non inferiore a un anno e mezzo.
2.2 Tre copie del modulo di richiesta del visto (con fotografie).
2.3 Un formulario per le generalità.
2.4 Una copia di un estratto conto bancario da cui risulti depositata una somma non inferiore a 800.000 Bath (da almeno 3 mesi, secondo la nuova normativa in vigore dal 1 mo di Ottobre 2006), o un certificato di reddito (copia originale) con uno stipendio mensile che non sia inferiore a 65.000 Bath, oppure un conto di deposito più un reddito mensile che non sia inferiore a 800,000 Bath all’anno. (Documenti attestanti l’effettiva percepita pensione rilasciati ed autenticati dalle rispettive ambasciate)
2.5 In caso di estratto conto bancario, deve essere presentata anche una lettera di garanzia dalla banca (copia originale).
2.6 Una verifica attestante che il richiedente ha una fedina penale pulita, emessa dal suo paese di residenza (la verifica dovrà essere valida per un periodo non superiore a 3 mesi).
2.7 Un certificato medico emesso dal Paese in cui viene presentata la domanda, che non riporti malattie proibitive come da Regolamento Ministeriale n. 14 (B.E. 2535) ( il certificato dovrà essere valido per un periodo non superiore a 3 mesi).
2.8 Nel caso in cui il richiedente voglia far risiedere anche il coniuge nel Regno e qualora il coniuge non abbia i requisiti necessari per il visto con il codice O, sarà necessario presentare anche il certificato di matrimonio come prova. (Il coniuge verrà preso in considerazione per il Visto per Residenti Temporanei in base al Codice O-A).

Visto ” Non- immigrant OX ” (Lungo Soggiorno)
Questo tipo di visto può essere rilasciato ai richiedenti di età pari o superiore a 50 anni che desiderano soggiornare in Thailandia per un periodo non superiore a 10 anni senza l’intenzione di lavorare. Il titolare di questo tipo di visto è autorizzato a soggiornare in Thailandia per 5 anni ogni volta (in totale 10 anni).
L’occupazione di qualsiasi tipo è severamente vietata.
Chi può ottenerlo
– Il cittadino deve avere almeno 50 anni (il giorno di presentazione della domanda)
– I candidati devono essere cittadini e titolari di passaporto di paesi ammissibili, vale a dire; Giappone, Australia, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Olanda, Norvegia, Svezia, Svizzera, Regno Unito, Canada e Stati Uniti.
– Il richiedente deve avere un deposito bancario non inferiore a 3 milioni di Baht in Thailandia o un deposito bancario non inferiore a 1,8 milioni di Baht e un reddito annuo non inferiore a 1,2 milioni di Baht. Tale importo deve essere mantenuto in deposito bancario per intero per almeno un anno, e mantenere in tale data non meno di 1,5 milioni di Baht.
– Il richiedente deve avere un’assicurazione sanitaria Thailandese per la durata del soggiorno, con una copertura per il trattamento ambulatoriale di non meno di 40.000 Baht e un trattamento ospedaliero di non meno di 400.000 Baht.
– Al richiedente non deve essere stato proibito l’ingresso nel Regno come previsto dalla legge sull’immigrazione BE 2522 (1979)
– Non avere precedenti penali in Thailandia e nel paese di nazionalità e residenza del richiedente.
– Non avere malattie proibitive (lebbra, tubercolosi, tossicodipendenza, elefantiasi, terza fase della sifilide) come indicato nel regolamento ministeriale n. 14 BE2535
Come richiedere il visto non immigrant “OX”
Documenti richiesti:
(Richiesti 3 serie: 1 originale e 2 copie)
1. Il passaporto (non deve scadere entro 6 mesi e contenere almeno 1 pagina del visto completamente vuota)
2. Modulo di richiesta del visto compilato completamente Salva File (con tre foto formato tessera (2″x 2″) (non è accettata la fotocopia o la foto scattata con Photostat). Le fotografie devono avere uno sfondo chiaro con una facciata intera vista della persona senza indossare un cappello o occhiali scuri. Le foto devono
essere prese entro 6 mesi.)
3. Modulo di domanda di aggiunta Salva File
4. Una copia del rendiconto bancario (solo dagli istituti finanziari Thailandesi) e una lettera di garanzia della banca con le informazioni di contatto della banca che mostrano un deposito dell’importo uguale e non inferiore a 3 milioni di Baht, Si noti che tale importo minimo deve essere mantenuto almeno 1 anno dopo aver ricevuto il visto o una copia del rendiconto bancario (da istituti finanziari situati solo in Thailandia) e una lettera di garanzia della banca con le informazioni di contatto della banca che mostra un deposito dell’importo uguale e non inferiore a 1,8 milioni Baht e prova di redditi annui non inferiori a 1,2 milioni di Baht (una volta che i richiedenti entrano in Thailandia, devono aver accumulato denaro depositato nella banca Thailandese situata in Thailandia non meno di 3 milioni di Baht entro 1 anno).
5. Una lettera di verifica attestante che il richiedente non ha precedenti penali (la verifica è valida per non più di tre mesi e viene rilasciata da uno Stato solo)
6. Un certificato medico che non mostri malattie proibitive come indicato nel regolamento ministeriale n. 14 (BE 2535) è valido per non più di tre mesi Salva File
7. Piano di assicurazione sanitaria come elencato sul sito http://longstay.tgia.org requisiti di copertura per il trattamento ambulatoriale di non meno di 40.000 Baht e trattamento ospedaliero di non meno di 400.000 Baht.
8. Commissione di elaborazione dei visti di $ 400 USD
9. In caso di coniuge accompagnatore, deve essere fornito un certificato di matrimonio come prova comprendente gli articoli numero 1-8
10. Nel caso di un bambino accompagnato (che ha meno di 20 anni), un certificato di nascita / un atto di adozione deve essere fornito come prova inclusi gli articoli numero 1-3, 7 e 8 Nel caso in cui coniuge e figlio / adozione legale il bambino non è idoneo a richiedere il visto per categoria OX (Long Stay), lui o lei vorrebbe richiedere il visto per categoria O o OA (soggiorno prolungato) o ED (per bambino).
Commissioni di elaborazione dei visti: – $ 400 USD per più voci per domanda.
Altre informazioni utili
Benefici dei titolari di visto non-immigrant OX
1) Può lavorare come volontario (in conformità con l’elenco del lavoro volontario come stabilito dal Dipartimento del Lavoro).
2) Può acquistare un veicolo (ai sensi delle disposizioni delle leggi sui veicoli a motore).
3) Può acquistare condominio (procedere in conformità con la legge condominiale).
– Gli stranieri che entrano in Thailandia con un altro tipo di visto / esenzione dal visto possono contattare l’Ufficio Immigrazione e richiedere il visto non-immigrant OX.
– Gli stranieri che entrano in Thailandia con il visto non-immigrant OX possono passare ad altri tipi di visti inviando una richiesta all’Ufficio Immigrazione. L’approvazione del visto per coniugi e figli verrà cambiata in base allo stato del richiedente principale. Tuttavia, il coniuge può fare domanda per non-immigrant OX da solo se soddisfa le qualifiche.
– Il coniuge / figlio che non ha i requisiti per il visto non-immigrant OX può richiedere un altro tipo di visto non immigrante per rimanere in Thailandia con il titolare del visto non-immigrant OX.
– Al termine di 90 giorni di permanenza in Thailandia, gli stranieri devono notificare all’Ufficio Immigrazione la loro residenza in Thailandia e devono ripetere ogni 90 giorni di intervallo.
– Gli stranieri devono riferire, di persona, al responsabile dell’immigrazione ogni 1 anno per l’esame delle qualifiche e dei documenti giustificativi.
Il permesso di soggiorno dei titolari di visto non-immigrant “OX” può essere revocato a causa delle seguenti condizioni
1) Gli stranieri non hanno prove finanziarie come stabilito dalle qualifiche di cui sopra come:
– La somma di denaro nel conto bancario è inferiore a 3 milioni di Baht alla fine del primo anno di soggiorno in Thailandia.
– La somma di denaro sul conto bancario è inferiore a 1,5 milioni di Baht alla fine del secondo anno di soggiorno in Thailandia e / o il denaro in detto conto è stato speso al di fuori della Thailandia.
2) Gli stranieri non hanno un’assicurazione come stabilito dalle qualifiche di cui sopra.
3) Gli stranieri rappresentano una minaccia per la pace e la sicurezza della Thailandia.
4) Gli stranieri lavorano senza permesso.

Estensione del ” Non-Immigrant “
Requisiti: TM. 7 copia del passaporto (l’intero passaporto)
Foto formato passaporto (4 x 6 cm)
Bollo sulla richiesta 1,900 Bath
Lettera di raccomandazione della ditta per cui si lavora attestante la posizione all’interno della medesima.
Permesso di Lavoro o ricevuta del medesimo come attestazione del fatto che richiesta è stata inoltrata al Ministero del Lavoro e del benessere sociale dichiarazione dei redditi del richiedente. Certificato di registrazione della Company per la quale si andrà a lavorare. Società di esportazione dovranno inoltre inoltrare documenti relativi le varie transazioni, cioè le transazioni della Company o della Banca. Gli Ufficiali ovviamente si riservano il diritto di richiedere ulteriori documenti per investigare sulla effettiva viabilità della Company in oggetto. Requisiti minimi salariali per la richiesta dell’estensione annuale al Non-Immigrant B in vigore dal 1° di Ottobre 2006:
Europa, Australia, Canada, Giappone, USA (50,000 Bath/mensili)
Corea del Sud, Singapore, Taiwan, Hong Kong (45,000 Bath/mensili)
Altri paesi asiatici non in lista, Sud America, Est Europa, America centrale, Messico, Turchia, Russia, Sud Africa (35,000 Bath/mensili)
Africa, Cambogia, Myanmar, Laos, Vietnam (25,000 Bath/mensili)
Attenzione!!! Con le nuove normative in vigore dal primo Ottobre, uno dei requisiti esposti sopra cambia in accordo con quanto segue: Dal primo di Ottobre 2006 in poi, non sarà più sufficiente mostrare una ricevuta rilasciata dal Ministero del Lavoro e del benessere sociale, bisogna essere già in possesso di un permesso di lavoro. La società dovrà essere registrata per un capitale sociale non inferiore i 2 milioni di Bath. La società dovrà avere redditi sufficienti per pagare gli stipendi dei dipendenti stranieri, inclusi compensi in natura per il successivo anno di contabilità. L’equità netta nella dichiarazione dei redditi non dovrà essere inferiore 1 milione di Bath.

PS: Tutte le documentazioni devono essere inoltrate in duplice copia

Notifica di Permanenza oltre i 90 giorni.
Procedura e Notifiche:
Lo straniero effettua la notifica di persona all’ufficio immigrazione competente dove risiede.
La Notifica deve essere fatta 7 gg prima o dopo in coincidenza con la scadenza dei 90 gg di permanenza, pena multa di 500 Bath al giorno (come Overstay).
La prima richiesta di estensione equivale a notifica di permanenza oltre i 90 gg.
Requisiti:
Copia passaporto
Copia della carta d’arrivo TM. 6 (entrambe le parti)
Fotocopia contratto affitto o bolletta acqua, luce, chanote
Precedente notifica di permanenza oltre i 90 gg. (se ne avete)

PS: E’ possibile notificare la permanenza dei 90 gg anche Online Salva info

Visto di Reingresso in Thailandia.
Nel caso in cui aveste un estensione di visto (o di più visti successivi) nel vostro passaporto, necessiterete di Visto di re-ingresso nel paese ogni qualvolta ne dobbiate uscire, pena l’invalidazione dell’estensione e rifacimento di tutti gli incarti. Questo tipo di Visto o di visti è facilmente ottenibile presso qualsiasi Ufficio Immigrazione.
L’attuale tassa da pagare è di:
1,000 Bath per ri-entrata singola
3,800 Bath per ri-entrata multipla
Requisiti:
Modulo di richiesta
2 foto formato passaporto
Copia della pagina principale del vostro passaporto e dell’ultimo timbro ricevuto.
Al vostro ritorno in Thailandia non dimenticate di annotare il vostro numero di visto o di visti di re-ingresso sulla carta di sbarco (TM-card) e verificare che una volta passato il controllo tutto sia in ordine e che abbiate ottenuto la continuazione della vostra precedente estensione. Nel caso foste in possesso di un visto Non-Immigrant Multi-Entrata ovviamente non necessiterete di alcun visto di re-ingresso.

Residenza in Thailandia.
Vantaggi provenienti da residenza fissa in Thailandia:
Ci sono una serie di vantaggi che nascono dal possedere la residenza in Thailandia: La prima è il consenso che il possessore di tale residenza possa soggiornare in Thailandia permanentemente, ovviamente senza nessun obbligo derivante da visti etc… In aggiunta verrà rilasciato un documento di residenza che è poi l’equivalente di una Carta di Identità normalmente posseduta da un cittadino Thailandese. La possibilità di includere il proprio nome nel Tabian Baan House Registration. Ottenere un permesso di lavoro è molto più facile per un residente che non per un non-residente, ma in ogni caso rimane un requisito indispensabile per lavorare. Un residente ha inoltre un’altra serie di privilegi come per esempio potrà: Comprare un appartamento in condominio senza dover dimostrare che la cifra necessaria sia pervenuta dall’estero: Richiedere la cittadinanza in accordo con le norme in materia: avere la cittadinanza garantita per figli nati sul territorio: Diventare direttore di una public company: La possibilità di richiedere un’estensione del visto o dei visti o addirittura la residenza per familiari non-Thai. La quota annuale è attualmente di 100 persone per paese, il Ministro degli Interni e personalmente responsabile per la comunicazione della quota annuale e che è aperta a sottoscrizioni, normalmente da Ottobre a Dicembre. La commissione di Immigrazione ha la facoltà ed il potere di definire tutte le norme concernenti la residenza definitiva. L’ufficio Immigrazione è l’autorità preposta al disbrigo delle pratiche di richiesta di residenza.
Requisiti dell’ aspirante:
Il richiedente deve aver ricevuto l’estensione annuale del visto o dei visti successivi Non Immigrant per almeno 3 volte consecutive per poter sottoscrivere la richiesta. I titolari di visto o di successivi visti Non Immigrant Multi-Entrata non possono purtroppo inoltrare la domanda. L’aspirante deve essere in possesso di Visto Non Immigrant al momento della richiesta.
Documenti Richiesti:
La lista dei documenti richiesti dipende dalla categoria per la quale tale domanda è inoltrata.
Bolli da pagare:
Richiesta di Residenza permanente 7,600 Bath (non rimborsabili)
Approvazione e quindi rilascio del libretto di Residenza 191,400 Bath
Approvazione e quindi rilascio del libretto di Residenza per uno straniero/a sposato/a con uno/a Thai 95,700 Bath
Periodo per l’inoltro dell pratiche per la Residenza:
Gli Aspiranti possono inoltrare le pratiche per l’ottenimento della residenza una volta all’anno. Normalmente la data di apertura per l’inoltro della richiesta è Dicembre, noi raccomandiamo di preparare i documenti necessari 1/2 mesi prima. Una volta che la data è annunciata, la domanda può essere inoltrata fino all’ultimo giorno lavorativo dell’anno. All’atto della richiesta l’aspirante sara’ inoltre intervistato da un Ufficiale dell’Immigrazione che rivolgerà 10 domande in Thai, alle quali l’aspirante dovrà rispondere in Thai, il tutto sarà ripreso in videocamera e mandato ad una commissione che deciderà sul rilascio del visto o dei visti. I risultati vengono annunciati nel Maggio successivo ed il permesso verrà poi rilasciato il Dicembre successivo. Se approvato, il fatidico libretto blu di residenza è finalmente rilasciato allo straniero. Lo straniero ora residente deve registrare il luogo di residenza in Thailandia all’ufficio comunale per zona (Amphur Office) ed ottenere la “house card”. Questo 7 gg dopo aver ricevuto il Certificato di residenza, successivamente si dovrà richiedere il “alien book” di colore rosso alla locale stazione di polizia. E’ necessario ri-registrarsi ogni anno ed il bollo da pagare è di 200 Bath. Il permesso di residenza, in se non scade mai, a meno che non sia revocato. In ogni caso per uscire dal paese bisogna ugualmente richiedere un Visto o dei visti di Re-ingresso (endorsement) al costo di 1,000 Bath (entrata multipla). Se non lasciate il paese non necessiterete di richiedere questo tipo di Visto o di visti. In aggiunta vi dovrete presentare alla locale stazione di polizia ogni 5 anni per far timbrare il vostro libretto. Uno straniero con residenza avrà poi facoltà di inoltrare domanda di cittadinanza dopo 10 anni consecutivi sotto questa classificazione.

Ottenere la Cittadinanza Thailandese.
Cittadini stranieri che intendano richiedere la Cittadinanza Thailandese sottostanno le norme di cui all’ Act B.E. 2508 (A.D. 1965) una persona non necessita superare i 40 anni di età od aver speso gli ultimi 10 anni in Thailandia. Gli aspiranti devono essere maggiorenni, avere un buon carattere, lavorare (percepire uno stipendio o sussidio), aver vissuto in Thailandia per un periodo continuativo non inferiore i 5 anni e conoscere la Lingua Thai essere sposati ad un nazionale ed avere figli nati in Thailandia o che studiano o hanno studiato in college o Università Thai è un vantaggio. L’aspirante dovrà compilare un apposito modulo e fornire una lista di documenti alla “Criminal Investigation Division Group I, Subdivision 3, Police Department, Rama I Road, Bangkok”. L’investimento è minimo 5,000 Bath la durata dell’intero processo può protrarsi anche per 2 o 3 anni. In casi di minori i quali siano mantenuti da madre o padre di Cittadinanza Thai, vi devono essere le prove di tali fonti di sostenimento e certificati riguardo la nascita del bambino. Nella stessa misura, una moglie richiedente la Cittadinanza basandosi sulla nazionalità Thai del marito, deve dimostrare la effettiva Cittadinanza del marito, il matrimonio, e poi inoltrare formale richiesta. In accordo con il Thai Nationality Act (2535 B.E.) è possibile per una persona nata da padre o madre Thai, entro o fuori nazione, acquisire la Cittadinanza Thailandese.
Richiedere un Certificato di nascita Thailandese:
1. Un figlio nato da genitore Thailandese fuori dal territorio ha il diritto di acquisire la cittadinanza Thai, i genitori possono richiedere il certificato di nascita per i loro figli direttamente All’Ambasciata Thai del paese in cui è nato il figlio.
2. I seguenti documenti sono richiesti per l’ottenimento del suddetto certificato: 2 copie del certificato di nascita del paese d’origine e la sua traduzione in lingua Thai; entrambi i documenti verranno poi legalizzati dal Ministero degli Affari Esteri del paese di nascita del bambino (Esempio Italia)  2 copie del Certificato di matrimonio dei genitori.
– 2 copie dei passaporti della madre e del padre. 2 copie delle carte di Identità della madre e del padre.
– 1 foto del bambino l’Ambasciata normalmente necessita di 5 gg per il rilascio di tale certificato FAQ cittadinanza Thai
Domanda: Se un cittadino Thai è sposato con uno straniero e durante il matrimonio ha acquisito la cittadinanza dello sposo/a, questa persona perde la sua cittadinanza Thai?
Risposta: No, in accordo con la legge Thai in materia di cittadinanza la può mantenere a meno che non ne faccia espressa rinuncia alle competenti Autorità, in questo caso la cittadinanza Thai in questione potrà essere revocata dal Governo del Regno di Thailandia.
Domanda: Può una persona che precedentemente rinunciato alla sua cittadinanza Thai in qualche modo recuperarla?
Risposta: Si, ne ha il diritto, si dovrà recare presso l’autorità Consolare e farne esplicita richiesta.